Il volto 4.0 degli ITS, le scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma...

Innovazione, creatività, competenza: l’eccellenza degli ITSIstituti Tecnici Superiori in vetrina a JOB&Orienta.  La Digital Edition 2020 ne mette in evidenza una volta in più la grande capacità di formazione altamente professionalizzante, strettamente integrata con il fabbisogno del mondo produttivo, in una società che sta adeguandosi sempre più alla necessaria digitalizzazione dei processi produttivi.

Nel corso del grande evento “#ITSMYFUTURE – SVILUPPI E SFIDE I 4.0 & NEXT GENERATION EU” di venerdì 27 novembre sono stati premiati i tre progetti vincitori della challenge lanciata dal Ministero dell’Istruzione, sviluppata in partnership con l’Università Ca’ Foscari Venezia. La sfida ha riunito online oltre 200 partecipanti, tra docenti, studenti e personale ITS e coinvolto 80 Fondazioni italiane.

Grazie alle metodologie didattiche del Design Thinking, gli ITS in sfida – guidati da Stefano Micelli, docente del Dipartimento di Management di Ca’ Foscari e coordinatore del progetto ITS 4.0 – sono entrati in contatto, seppure a distanza, con le imprese di tutti i principali settori dell’economia italiana per attivare veri e propri percorsi di innovazione, realizzando progetti che spaziano nell’utilizzo più avanzato delle tecnologie 4.0. Ad eleggere i vincitori tramite votazione sono stati i coordinatori dei progetti.

Il primo gradino del podio è toccato agli studenti dell’ITS Sistema Moda di Pescara, che grazie a tecniche d’avanguardia come l’alta frequenza, il laser, l’agugliatura, l’ultrasuono, l’accoppiatura, la stampa serigrafica e digitale, hanno trasformato le antiche coperte tradizionali in moderni abiti da sposa.
Al secondo posto i ragazzi dell’ITS Maker dell’Emilia Romagna, che grazie alla stampa 3D hanno ricreato ricambi per pezzi ormai introvabili di auto d’epoca, restituendo nuova vita a splendidi modelli da collezione. Medaglia di bronzo per gli studenti dell’ITS Aerospazio/Meccatronica di Torino, che hanno messo a punto un sistema che permette un tour virtuale di navigazione semplice ed efficace nell’orecchio medio di una persona, con texture iperrealistiche e immagini olografiche simili alla realtà, per migliorare un udito danneggiato.

Gli ITS 4.0 rappresentano la punta più innovativa di un segmento di formazione terziaria non universitaria che risponde alla domanda di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche da parte delle imprese. Percorsi ancora poco conosciuti, che tuttavia anno dopo anno confermano risultati eccezionali in termini di qualità della formazione e occupabilità dei diplomati.
A dare la misura di questi risultati è il monitoraggio che INDIRE realizza per conto del Ministero dell’Istruzione. I dati complessivi 2020, riferiti ai diplomati di tutti gli ITS nel 2018, confermano che, a un anno dalla fine degli studi, ha trovato lavoro l’83% di loro.

Elemento forte del mondo ITS è l’integrazione tra formazione e mondo del lavoro, infatti il 43% dei partner delle Fondazioni ITS sono imprese.  A questo si aggiunge che il 70% dei docenti proviene dall’impresa e che stage e tirocini occupano il 43% del percorso di studi. E ancora il 52% dei percorsi ITS include nella progettazione le tecnologie abilitanti 4.0. Dato, quest’ultimo, anch’esso in significativa crescita: secondo la banca dati INDIRE ben il 72% dei percorsi avviati nel 2019 include nella progettazione le tecnologie abilitanti 4.0, una quota che solo l’anno precedente toccava il 60% dei percorsi ITS.  Il modello così organizzato fa sì che l’81% dei diplomati ITS si ritenga soddisfatto del percorso maturato.

...
Redazione JOB&Orienta
Categorie/Target: Percorsi Genitori Studenti Studenti Universitari Aziende Scuole Notizie in evidenza
Permalink:
https://www.joborienta.net/site/it/2020/12/08/il-volto-40-degli-its-le-scuole-di-eccellenza-ad-alta-specializzazione-tecnologica-post-diploma--2/